La Rinascita inizia dal Capitale Umano

Capitale Umano

Il Capitale Umano è tornato al centro dell’attenzione in questi ultimi mesi come motore e forza necessaria per ogni Paese.

Al Capitale Umano guardano con interesse i vari piani di rilancio proposti dalle task force governative; da più parti si chiede di metterlo al centro della prossima programmazione europea come patrimonio di valore da cui ripartire.

È proprio pensando al capitale umano che Rinascita Digitale è nata: oggi continuiamo nella nostra missione di stimolare il tessuto del Paese per trovare le potenzialità espressive che possono fare la differenza.

Crediamo che una persona valga non per quello che gli è accaduto, ma per come ha reagito a ciò che ha incontrato sulla sua strada. Ci siamo dovuti arrendere alla necessità di rivoluzionare le nostre abitudini per fronteggiare la pandemia, a introdurre il distanziamento sociale come forma di protezione; abbiamo sperimentato lo smart working, nelle sue molteplici (e a volte improbabili) sfumature come antidoto al blocco dell’economia. Oggi che guardiamo con lucidità alle settimane appena trascorse, sentiamo che è necessario ripensare il mondo del Capitale Umano assumendo un punto di vista che diventi struttura.

Abbiamo creato Rinascita Digitale proprio come uno spazio dedicato al Capitale Umano: qui le persone si incontrano per accrescere il proprio potenziale personale e professionale. Qui le energie hanno la possibilità di confrontarsi, decantare, affinarsi e diventare Capitale. Tocca a ciascuno scegliere la propria strada e decidere con quale forza e in che direzione percorrerla: noi vogliamo essere l’occasione di riflessione per chi non ha ancora trovato la sua, per chi vede le domande come occasione di risposta e le crisi come opportunità per la crescita.

il Capitale Umano

Trasformare un’entità “liquida” come l’energia, che per definizione vive nella trasformazione, in una costruzione solida che diventi “capitale” non è semplice e non prevede step precostituiti: però è quello che vogliamo fare.

In questo momento la riflessione sul Capitale Umano attraversa ogni scelta politica, formativa ed economica: c’è grande attenzione (e preoccupazione) per le nuove immatricolazioni all’Università, ma anche per le nuove formule di contratti che possono fornire occasioni di apprendimento. Il piano Colao prevede anche un fondo speciale per il “diritto alle competenze”. Non possiamo però affidare questa missione a interventi occasionali, destinati ad esaurirsi insieme all’ondata di emergenza. I progetti più efficaci sono quelli che contribuiscono a cambiare la cultura, costruendo nuovi punti di vista.

La formazione permanente ci permette di guardare alla contemporaneità facendo delle abitudini acquisite delle abitudini strutturali: nei prossimi mesi abbiamo già in programma tante occasioni di dialogo e approfondimento, dove ciascuno potrà trovare il suo spazio di crescita. Il Capitale Umano oggi passa dal Digitale e noi siamo digitali per costituzione.

Stefano Saladino
CEO&Founder Rinascita Digitale