Strumenti per affrontare la ripresa economica | Rinascita Digitale

Strumenti per affrontare la ripresa economica

strumenti-per-la-ripresa-economica-rinascita-digitale

Come gestire il rapporto con le banche? Come usufruire degli strumenti dei vari decreti “CuraItalia”? Perché gli istituti di credito non hanno “automaticamente” dato seguito alle leggi sulla liquidità? Che cosa è veramente successo durante il lock down? Quali sono i settori più colpiti? Quante aziende sono state chiuse dal COVID-19? Che cosa succederà al sistema imprenditoriale italiano dopo l’emergenza sanitaria? Quali sono gli strumenti non emergenziali che ogni impresa dovrebbe adottare per far crescere il proprio business? E soprattutto, che cosa significano innovazione, competenze specializzate e supporto strategico?

Il COVID-19 ha messo a nudo tutte le criticità del nostro sistema imprenditoriale, che faticosamente stava riemergendo dalla crisi economica mondiale del 2008.

Il lock down ha messo in difficoltà le aziende con una gestione solida, ha messo in ginocchio le organizzazioni produttive che non avevano avviato processi di innovazione. Dopo il panico dei primi dati sui contagi, abbiamo cominciato a fare i conti con troppe leggi, troppi decreti attuativi; il contesto ha assunto tinte fosche e il sentimento generalizzato è stato caratterizzato da confusione e incertezza. Confusione sul quotidiano, incertezza non psicologica, ma economica e sociale.

Per capire come e con quali strumenti affrontare le fasi 2 e 3 della ripresa economica, è stato necessario comprendere con quale strategia il Governo stava affrontando la crisi. Sono nati così tre digital talk per trovare soluzioni che potessero contribuire e far ripartire il Paese. Tre spazi su Rinascita Digitale, la piattaforma fin dai primi giorni dell’emergenza sanitaria, luogo del confronto non stop con interpreti e protagonisti del mondo professionale, produttivo e culturale.  Tre appuntamenti  che hanno coinvolto 12 relatori e quattro realtà altamente specializzate: Credit Specialist, Nunziante Magrone Studio Legale Associato, Studio Mari, System Consulting. Tre eventi e un unico obiettivo: raccontare l’importanza degli esperti per supportare le imprese a contenere i rischi e a superare le crisi.

Nunziante magrone logo
mari logo
system consulting logo
credit specialist logo

Le prospettive e gli strumenti post Coronavirus per il risanamento delle imprese

8 giugno 2020 ore 10

Quali sono gli strumenti realmente a disposizione delle aziende per la ripresa post Covid? Credito, liquidità e garanzie pubbliche: come gestire il rapporto con le banche in un momento così straordinario come quello generato dalla pandemia?

Ne hanno discusso: Luciano Carnevale, senior associate Nunziante Magrone Studio Legale Associato, Lorenzo Colombo, senior consultant Corporate & Finance. Alessandro Fermi, senior associate Nunziante Magrone Studio Legale Associato, Alfredo Maccari, presidente System Consulting.

Il mercato immobiliare e delle costruzioni alla prova del Covid-19, sfide ed evoluzioni

15 giugno 2020 ore 10

Che cosa è successo e sta succedendo al mercato immobiliare? Il retail, gli hotel e il settore food sono i settori più colpiti. Come reagirà il settore delle costruzioni?  Hanno partecipato Mario Cavigioli, gestore senior Corporate & Finance, per la riqualificazione energetica degli edifici

Alessia Giaccari, avvocato di Nunziante Magrone Studio Legale Associato, per i contratti di appalto, Ruben Pescara, avvocato e partner di Nunziante Magrone Studio Legale Associato, per la contrattazione immobiliare, Luca Orsenigo, amministratore delegato di Nove Consulting, per gli aspetti finanziari.

L’asset intangibile, strumento concorrenziale per eccellenza.

22 giugno 2020 ore 10

Marchi, valorizzazione e valutazione dei diritti di proprietà intellettuale di impresa da un lato, costi, tempi, strategie di brevettazione e protezione dell’asset intangibile da fenomeni di contraffazione, dall’altro. Quali sono gli strumenti utili all’azienda per proteggere i propri brand, design e brevetti? Quanto valgono gli asset intangibili nell’era della digitalizzazione e della globalizzazione?

Marco Mari, mandatario brevettuale Studio Mari, ha parlato di come si costituiscono i diritti di proprietà industriale: chi, che cosa, quando, dove e perché. Niccolò Ferretti, partner responsabile del dipartimento IP di Nunziante Magrone Studio Legale Associato, è intervenuto sulle strategie di tutela dei diritti di proprietà intellettuale. Lorenzo Di Martino, direttore tecnico responsabile IP System Consulting, ha spiegato che cosa sono la valutazione e la valorizzazione degli asset immateriali aziendali in ambito fiscale, patrimoniale, societario. Emanuela Gaia Zapparoli, avvocato del dipartimento di IP di Nunziante Magrone Studio Legale Associato, ha approfondito i profili di quantificazione del danno da contraffazione e responsabilità dei contraffattori.

Tre ore di dibattito intenso, gestito da esperti con precise competenze professionali, tutte incentrate nel dare risposte a quelle domande e a quelle incertezze su procedure, interpretazioni normative e complessità relazionali con istituzioni e banche, senza le quali nessuna impresa può affrontare il futuro, anche in situazioni non di crisi.

Le domande più frequenti e più partecipate hanno riguardano il credito e gli strumenti di finanza agevolata, ordinaria e straordinaria, il ruolo delle banche, le numerose opportunità fiscali e gli strumenti, come il business plan – che al di là della crisi COVID-19 – ogni imprenditore deve avere per poter gestire il modo efficiente la propria impresa.

Il mercato immobiliare, le ricadute sulla crisi su alcuni settori come il food e il retail e gli scenari di ripresa del mondo del mattone, sono stati gli argomenti al centro del dibattito del secondo appuntamento. Sono state individuate le difficoltà nella gestione dei contratti per il privato, per il piccolo o grande imprenditore, per le multinazionali, la ripresa del mondo delle costruzioni e gli incentivi fiscali funzionali a far ripartire il Paese. Una riflessione approfondita che ha portato ad un dato di fatto: senza il supporto di esperti “verticali” di settore non si può gestire la complessità normativa e procedurale che caratterizza il nostro Paese.

Infine, gli asset intangibili, due parole fino a poco tempo fa quasi sconosciute nel linguaggio imprenditoriale e bancario. Oggi invece sono diventati strumenti indispensabili per lo sviluppo delle imprese sia in Italia che all’estero. Si è parlato di brevetti, di marchi, di concorrenza sleale, di contraffazione. Sono state date risposte pertinenti ed esaustive e, in qualche modo, anche rassicuranti: oggi fare impresa non significa più solo fare un buon prodotto o dare un servizio efficiente. Significa avere una visione innovativa di medio e lungo periodo, cogliere il nuovo e avere una governance altamente qualificata. Con il supporto di manager e consulenti, con specifiche skills in tutti i settori che direttamente ed indirettamente influiscono sulla gestione dell’impresa, è possibile uscire dalla crisi e rafforzare il nostro Sistema Paese.

A cura di Rita Palumbo

Leave a comment

sette − 7 =